LE IDEE DI MARI…

da | 26 Gen, 2019 | chi sono?, slider

Perchè le IDEE DI MARI? Perchè sono fatta così… Mi sveglio al mattino con mille idee e durante la giornata aumentano sempre di più. In questo articolo vi racconto un po’ chi sono:

  • Sono una MAESTRA di scuola primaria. Maestra Mari, questo il modo in cui mi chiamano i miei alunni da quando insegno (8 anni… pochi ma intensi). Quasi non considero il mio un lavoro, perchè le mattinate in classe sono davvero divertenti e devo dire che sto molto bene con i miei alunni Sembrerà strano ai più, ma mi ricaricano. Quali sono i miei interessi come insegnante? La didattica ludica (attraverso il gioco e la creatività), l’apprendimento collaborativo e cooperativo e le tecnologie per la didattica su cui ho conseguito un master di primo livello presso l’Università di Genova. Il mio motto è L’APPRENDIMENTO è EMOZIONE. Ed è quello che cerco di fare ogni giorno quando entro in classe: EMOZIONARE ed ENTUSIASMARE… Cercare di trasmettere che la scuola è un’OPPORTUNITà e che IMPARARE può essere davvero ENTUSIASMANTE. Cerco di predisporre attività che li coinvolgano e mi metto in gioco continuamente. Non tutti i miei “esperimenti” hanno successo, ma io ci riprovo, finchè generalmente ci riesco. Credo che la scuola debba tornare ad essere in cima agli interessi del nostro paese perchè è l’unico modo che abbiamo, come nazione, di migliorarci. Ed ecco perchè ho rimesso mano al mio sito, ristrutturandolo, rivoluzionandolo e lo porterò avanti, senza sapere dove mi porterà. Voglio che si sappia, al di fuori delle mura scolastiche che… LA SCUOLA è BELLA, che a scuola si può stare BENE e che ci sono tanti insegnanti, che silenziosamente, ogni giorno fanno di tutto per contribuire alla crescita del nostro paese. Infatti… Non ci saranno solo idee mie, ma anche idee reperite in rete o da colleghe che conosco personalmente che ci mettono la stessa passione ogni giorno per migliorare le cose e per dare il loro contributo. Ce ne sono tante di maestre così. Questa la mia personale risposta alla cronaca da telegiornale che, secondo me, non fa giustizia alla scuola vera. Lo farò a modo mio, senza un piano specifico, semplicemente condividendo ciò che di bello accade o che trovo.
  • Sono una GIOCHERELLONA… Ebbene si! Adoro giocare e soprattutto amo creare giochi. Giochi di carta, giochi da tavolo, giochi con le carte e giochi tecnologici. Non demonizzo nulla e non credo che si debba utilizzare una sola modalità, anche perché solo così si può andare incontro a tutti i bambini. Giochi per il tempo libero, ma soprattutto per veicolare contenuti didattici. La didattica ludica e la gamification hanno un potenziale incredibile ed è spesso sminuita, secondo me, forse perchè si ha l’idea che l’apprendimento debba essere per forza qualcosa di serio o noioso. Io invece penso che imparare qualsiasi cosa sia una vera e propria opportunità e soprattutto che qualsiasi cosa, se vissuta con il sorriso ha un sapore diverso. Giocando non ci si accorge nemmeno che si sta imparando e forse è proprio questo il punto di forza dell’approccio ludico. In questi anni come insegnante ho cercato di andare in questa direzione, ho deviato, cambiato idea, ma ad oggi se osservo il mio percorso come insegnante c’è sempre questo comune denominatore: IL GIOCO e la cooperazione perchè qualsiasi cosa se affrontata insieme diventa più bella e più facile.
  • Sono… una “scrittrice e illustratrice” ESORDIENTE… Ecco… devo dire che questo mi fa un po’ effetto. Una descrizione molto impegnativa che non mi sento molto cucita addosso per il momento. Semplicemente ad ottobre 2018 è stato pubblicato un libro da me scritto e illustrato: I COLOREONTI. Non un premio NOBEL sia chiaro, sono umile a sufficienza per sapere che è un semplice libro per bambini, ma sono davvero ORGOGLIOSA di questo mio piccolo e grande risultato assolutamente INASPETTATO. Ma la cosa bella è che il mio libro ha emozionato tante persone e che il mio messaggio sta circolando nelle storie della buonanotte di tanti bambini. Sono in previsione tante belle cose con i COLOREONTI.. Vi terrò aggiornati.
  • Sono… una CREATIVA. Una creativa nel modo di vivere, di pensare e di agire. Questa modalità credo che sia proprio la mia essenza, accompagnata da una sensibilità “Non normale”, che ho detestato per anni. Perché mi ha causato un sacco di problemi e di tristezza, perlomeno finché l’ho considerata un punto di debolezza e non di forza. Ad oggi questa modalità di sentire, percepire gli eventi e le persone ritengo che sia uno dei miei punti di forza, anche se non sempre riesco a gestirlo. Mi permette di vivere tutto con un’intensità incredibile, di sapermi mettere nei panni degli altri e non vorrei essere diversa da ciò che sono. Posso migliorare? SI di certo.

Ho messo il massimo impegno e tutta me stessa nel mio sito, mi piacerebbe che diventasse un luogo conosciuto dalle persone che credono nel potere della scuola e dei bambini. Loro sono il nostro futuro e noi abbiamo il compito di aiutarli (ognuno con il proprio ruolo) a tirare fuori il massimo del loro potenziale. 

Dimenticavo? Adoro i viaggi, la fotografia e la tecnologia. 

E…… altre mille cose che non sto ad elencare.

Vi auguro una buona navigazione e scrivetemi pure se volete proporre qualcosa o chiedere qualche info o suggerimento (se sono in grado, molto volentieri).

Condividi